Dove siamo
Via Sanseverino 95
38122 Trento (TN)
Italia
Contattaci
info@almadigital.it
Tel: 339 895 7087

Il marketing sui social media: LinkedIn

Ormai si sa, le aziende guardano ai social network come un importantissimo canale di comunicazione con i clienti, attuali e potenziali. Ma ogni social network, come sappiamo dagli scorsi articoli riguardo Facebook, Twitter e Instagram, si presta a formati e contenuti diversi in base al tone of voice, al tipo di contenuti condivisibili e agli obiettivi desiderati.

Finalmente, all’inizio di questo millennio, un pò in ritardo rispetto ai suoi rivali, è nato il portale per mettere in contatto le aziende e i professionisti: il social media LinkedIn.

Caratteristiche e tone of voice per LinkedIn, il social media professionale

Con una media settimanale di 58 milioni di aziende connesse, di 58 milioni di lavoratori attivi e di 100k di articoli pubblicati, LinkedIn è il social media B2B per eccellenza che facilita l’incontro tra domanda e offerta di lavoro.

A differenza degli altri social network, il target di LinkedIn è un pubblico invidiabile costituito da grandi aziende, opinion leader, influencer e, ultime ma non meno importanti, le agenzie di reclutamento.

Generalmente, LinkedIn torna molto utile a coloro che operano nel settore terziario, per ampliare la propria rete di contatti con altre figure professionali e per farsi trovare da potenziali recruiters.

I vantaggi di LinkedIn social media sono:

  • lead generation: conversione da utenti a futuri clienti del 277% in più rispetto agli altri social network
  • reclutamento: fonte numero uno per assunzioni di qualità
  • brand awareness: creazione di rete di connessioni per far partire la riconoscibilità del brand
  • autorità: condivisione di informazioni che possono aiutare ad incrementare l’autorità dell’azienda

Per far diventare popolare il tuo profilo o quello della tua azienda, devi capire qual’è il valore che puoi offrire su LinkedIn, devi comprendere come le persone consumano i contenuti e come tu puoi renderli più contestuali alla piattaforma.

Su LinkedIn è possibile personalizzare la piattaforma per ciascun obiettivo di marketing e usarlo come parte di una più ampia strategia di contenuti. La piattaforma punta a servire il proprio pubblico attraverso spazi dove distribuire i contenuti su misura per l’individuo, sia in termini di profondità che di tempismo. Questo fa di LinkedIn un canale di distribuzione intelligente e pertinente su larga scala per promuovere i contenuti di leadership e guidare il traffico verso il proprio sito.

Pertanto, essendo pensato per creare connessioni nel mondo del lavoro e del business, LinkedIn come social media si distingue dagli altri che conosciamo soprattutto per la comunicazione che si svolge al suo interno: le condivisioni, prima di tutto, sono legate alle proprie competenze, ai propri interessi professionali e alla propria attività e non devono riguardare la propria sfera personale o la vita privata. Inoltre, il tone of voice richiede un linguaggio più formale, in quanto le relazioni con gli altri utenti e le interazioni avvengono sul piano professionale e non dell’amicizia.

Anche le aziende si avvalgono di questo mezzo di comunicazione specialmente per avere più notizie e collegamenti relativi al proprio business e per cercare personale. Oltre a queste ragioni, essere su LinkedIn serve ad acquisire maggiore visibilità e riconoscibilità e per aumentare gli accessi al sito aziendale, migliorando di conseguenza il posizionamento nei motori di ricerca.

Come fare web marketing su LinkedIn tra vantaggi e strumenti di interazione 

Il primo passo che dovresti fare nella tua strategia di web marketing su LinkedIn è creare una pagina aziendale, selezionando nella barra in alto, alla voce “interessi” e poi “azienda”, l’opzione “crea pagina aziendale”. A questo punto, dovrai inserire il nome dell’azienda, l’indirizzo email, i numeri di telefono/fax e per migliorare l’indicizzazione locale, ti suggeriamo di fornire anche l’indirizzo di ogni tua sede operativa. 

Successivamente, occorre prendere qualche accorgimento sulle prime cose che balzeranno agli occhi degli utenti: le immagini del profilo e di copertina (il logo della tua azienda – uno slogan – una call to action). Un altro elemento importante è la sezione “descrizione dell’azienda”, uno spazio di 2000 caratteri in cui puoi presentare i tuoi prodotti, la storia e la mission aziendale, scegliendo particolari keyword che facciano comprendere agli utenti in che modo la tua attività può essere utile per loro.

Inoltre, puoi incrementare il traffico verso il tuo sito e promuovere la tua pagina aziendale, inserendo il link del tuo sito web, del blog e delle pagine sugli altri social media a cui gli utenti potranno accedere facilmente. Ti consigliamo inoltre di collegare la pagina aziendale al tuo profilo personale e a quello dei tuoi dipendenti, così da avere maggiori utenti che arriveranno a visualizzare la pagina partendo dai profili personali.

Se vuoi dare maggior risalto un particolare segmento del tuo business, esporre un’iniziativa, o se vuoi presentare un tuo prodotto o servizio particolare, – soprattutto se la tua offerta si basa su una varietà di prodotti diversi – con una pagina aziendale puoi creare fino a 10 pagine vetrina, che sono un’estensione della pagina madre e che permettono di condividere messaggi mirati con uno specifico target di follower.

Ecco alcuni ottimi metodi per fare web marketing su LinkedIn al fine di coinvolgere i tuoi contatti in una conversazione:

  • pubblica costantemente contenuti di qualità individuando l’orario migliore e la tipologia di post preferita dagli utenti, provando anche diversi  orari e formati
  • utilizza i filtri “People” per restringere il più possibile gli utenti che pensi possano rientrare perfettamente nella tua cerchia aziendale
  • prediligi post testuali lunghi
  • dialoga con i tuoi utenti lanciando domande provocatorie per avviare conversazioni e dibattiti o semplicemente ringraziarli per aver interagito
  • mostra il tuo lato umano
  • metti in evidenza alcuni contenuti per allargare la copertura dei tuoi post
  • coinvolgi i tuoi contatti in una conversazione con un messaggio privato dopo esserti connesso a loro, in modo da stimolarne il coinvolgimento
  • commenta i loro aggiornamenti di stato e i loro articoli
  • condividi i loro contenuti quando li ritieni rilevanti

Puoi creare una solida relazione tramite il web marketing su LinkedIn, condividendo contenuti significativi attraverso il tuo profilo, pubblicando contenuti su LinkedIn Pulse, partecipando ai vari gruppi di LinkedIn, interagendo e commentando con la tua rete o scrivendo qualcosa di significativo, evitando commenti generici (scorrendo la tua newsfeed).

A prescindere che si tratti di brevi contenuti, storie, esperienze o opinioni, un buon contenuto può davvero spingere i tuoi potenziali clienti e gli influencer a fermarsi davanti al tuo contenuto e al tuo profilo.

Oltre ai contenuti da te prodotti, per creare relazioni valide con il tuo pubblico puoi fare web marketing su LinkedIn interagendo anche con i post pubblicati dagli utenti:

  • estendi la tua rete, creando connessioni potenziali per la tua azienda
  • costruisci la tua credibilità chiedendo referenze ai tuoi contatti più stretti
  • unisciti ai gruppi che trattano dei temi a cui sei interessato o che c’entrano con il tuo settore, mercato o business
  • sii curioso in merito a quali argomenti sono interessati i tuoi utenti e fai attenzione a ciò con cui essi interagiscono o condividono sul proprio profilo
  • cerca di essere un connettore, presentando ai tuoi utenti contatti di cui potrebbero avere bisogno
  • rispondi tempestivamente ai messaggi, entro massimo un’ora
  • coinvolgi le persone che hanno interagito o ri-condiviso un tuo aggiornamento

Quali contenuti postare su LinkedIn per fare social media marketing?

Come dice la famosissima frase pronunciata da Bill Gates nel 1996, “Content is the King”.

Questo, per quanto riguarda la gestione dei social media, significa che su LinkedIn per fare social media marketing è necessario produrre contenuti che siano il più possibile approfonditi ed esclusivi per i tuoi follower. 

In particolare, quando vuoi pubblicare un post o un articolo su LinkedIn, dovresti cercare di rispondere alle domande e ai dubbi del tuo target e di spiegare ciò che i lettori vorrebbero comprendere. Molte aziende, infatti, spesso commettono l’errore di parlare di sé senza parlare ai clienti, che magari desiderano informazioni e risposte che l’azienda non prenderebbe in considerazione.

Prima di partire in quarta a pubblicare su LinkedIn per fare social media marketing però, è meglio prendersi un pò di tempo per imbastire una strategia e definire una strada da seguire, che presenti alcune tappe fondamentali:

  • identifica gli obiettivi
  • definisci le metriche di misurazione (views, collegamenti, follower, interazioni ai post, visite al profilo)
  • identifica gli utenti del tuo pubblico di riferimento tra coloro che potrebbero avere beneficio dal tuo prodotto/servizio, hanno la capacità di pagarlo, non conoscono il tuo settore/business/mercato e profilali per creare contenuti personalizzati (posizione geografica, esperienza, azienda, istruzione, interessi, identità)
  • classifica i lead raccolti tracciando i livelli di coinvolgimento e suddividili tra chi è già a favore dell’acquisto e chi, al contrario, ha necessità di essere maggiormente persuaso
  • definisci la strategia editoriale con la pianificazione dei post nel piano editoriale
  • scegli le tipologie di contenuti da pubblicare
  • misura i risultati, le attività e raccogli gli insights
  • valorizza le esperienze d’acquisto creando consapevolezza, ponendo l’azienda al centro dell’attenzione e fornendo contenuti di valore

Su LinkedIn, il social media marketing, aiuta la tua azienda a raggiungere i propri obiettivi solo se fatto con alcune accortezze:

  • rivolgiti ad un’unica audience: in questo modo potrai mirare ai professionisti che sono più in linea con il tuo business in base alla loro qualifica, funzione lavorativa, al loro settore o altro
  • crea annunci semplici ed efficaci: che tu voglia trovare nuovi clienti, promuovere il tuo brand o raccogliere le iscrizioni per un evento
  • grazie ad uno schema di prezzi flessibile, con LinkedIn avrai la possibilità di controllare la tua spesa, iniziando con il budget che preferisci e interrompendo la pubblicazione degli annunci in qualsiasi momento

Per questo, nella tua strategia di LinkedIn marketing ti consigliamo di prevedere contenuti riguardanti il tuo settore e il tuo business, che siano originali e al contempo fruibili agli utenti e di variarli di volta in volta, così che il feed sia sempre fresco e accattivante.

Ad esempio, puoi pubblicare: 

  • aggiornamenti sulla tua azienda
  • casi studio
  • white paper
  • slide e presentazioni
  • info grafiche
  • post su LinkedIn Pulse in qualità di Opinion Leader
  • articoli di carattere informativo dal tuo blog
  • immagini e infografiche per rappresentare in modo più semplice e diretto la tua attività 
  • video nativi o link a video esterni di approfondimento su tematiche rilevanti per il settore in cui operi
  • immagini o link spiritosi e frasi ad effetto possono essere efficaci per aumentare la visibilità del tuo brand, ma anche questi contenuti meno tecnici devono essere collegati al tuo business e devono comunque essere postati con meno frequenza rispetto agli altri sopra citati
  • eventi: anche se di piccole dimensioni ma con partecipanti totalmente in target potrà darti percentuali di conversione molto interessanti

Per alternare questi diversi tipi di contenuti e farli comparire con una certa costanza, un’ottima idea è senz’altro preparare una scaletta ben precisa del proprio piano editoriale. Per fare ciò puoi usare Hootsuite, una piattaforma di gestione dei social media.

I contenuti su LinkedIn per fare social media marketing possono essere definiti in ricercati, studiati e supportati da una moltitudine di fonti credibili, altamente informativi, ovvero contenuti unici, originali e utili per l’audience e, infine, autorevoli, in modo che gli utenti possano fidarsi di quanto scritto.

Puoi utilizzare la copertura organica di LinkedIn per arrivare al numero desiderato di partecipanti, oppure puoi sfruttare la piattaforma pubblicitaria per targetizzare persone specifiche. Per fare in modo che un tuo post o aggiornamento venga letto, per prima cosa è necessario spiegare il contesto dell’articolo e perché gli utenti dovrebbero cliccare sul link per leggerlo e, seconda cosa, sostituire l’anteprima del link con un’immagine inerente e, infine, inserire una CTA (call to action) precisa, mirata e immediata. 

Inoltre, l’algoritmo di LinkedIn è stato programmato per premiare i post su cui gli utenti si soffermano per più tempo, perciò mettere il link dell’articolo nel primo commento e non all’interno del copy è una buona prassi per farsi notare. É importante anche l’utilizzo di hashtag # inerenti alla tua azienda e al tuo settore, per far si che se si clicca su un cancelletto compaiano anche i tuoi post assieme a quelli degli altri.

Una buona norma per fare in modo che il proprio post sia premiato è inserire nel copy o nella foto il tag delle persone che si vedono nell’immagine o che vengono nominati all’interno del testo. Questo farà sì che anche i collegamenti di quella persona vedano il tuo post e nel caso in cui lo trovassero interessante lo ri-condividano o interagiscano con esso.

LinkedIn, il marketing social per professionisti: campagne promozionali a pagamento

LinkedIn è il marketing social per professionisti: per ottimizzare la potenzialità delle tue campagne promozionali di LinkedIn marketing, ti consigliamo di mirare ad una audience specifica selezionata per qualifica, ruolo, settore, area geografica, anzianità e gruppi di LinkedIn. Con il profilo aziendale è possibile realizzare inserzioni a pagamento, per dare maggiore visibilità ai tuoi annunci e aggiornamenti, pagando in base al numero di visualizzazioni o di click che ottieni.

In particolare, si possono creare:

  • post sponsorizzati su più dispositivi

    Per mostrare i tuoi contenuti ad un audience più esteso, assicurati che gli aggiornamenti aziendali raggiungano il tuo pubblico di riferimento su computer e dispositivi mobili. Accresci la notorietà della tua azienda e attrai potenziali clienti dal feed professionale più seguito al mondo. 

  • annunci di testo

I CMP Ads che appaiono sulla home di LinkedIn, sulle pagine, nei profili o nei risultati di ricerca possono portarti a generare nuovi potenziali clienti in pochi minuti. Grazie alla semplice procedura di LinkedIn per la creazione di annunci testuali, potrai raggiungere velocemente il tuo pubblico di riferimento: ti basterà aggiungere un titolo d’effetto, scrivere una breve descrizione e scegliere un’immagine con formato 50×50.

  • messaggi sponsorizzati

Utilizza la messaggistica su LinkedIn per inviare messaggi individuali direttamente ad un’audience potenziale con una mentalità orientata al lavoro.

  • annunci dinamici

Coinvolgi la tua audience di riferimento con annunci personalizzati in automatico che contengano la foto del profilo su LinkedIn, il nome dell’azienda e la qualifica.

  • sponsored InMail

Consente di inviare messaggi personalizzati nella posta di LinkedIn dei destinatari solo quando questi sono attivi, per avere una maggiore probabilità che vengano visualizzati

  • contenuti generati dagli utenti facenti parte del tuo pubblico di destinazione
  • contenuti di esperti del tuo settore di business
  • contenuti brandizzati direttamente dalla tua azienda

Su LinkedIn, il marketing social per professionisti, per creare una pubblicità che sia efficace è necessario creare campagne sponsorizzate in base agli obiettivi di marketing che vuoi che la tua azienda raggiunga:

  • notorietà del brand: far conoscere il tuo brand a più persone grazie a campagne basate sulle impressioni
  • visite al sito web: attirare più persone
  • coinvolgimento: incrementare clic, azioni social e follower della pagina aziendale
  • visualizzazioni del video: raccontare il tuo prodotto o la storia dell’azienda grazie ai video
  • generazioni di contatti: ottenere lead usando moduli pre-compilati con le informazioni
  • conversioni sul sito web: promuovere azioni di valore sul tuo sito web, come la generazione di lead o il download di eBook
  • candidature: promuovere opportunità di lavoro presso la tua azienda
  • quantificare il budget che è disposti ad investire

Per configurare un contenuto bastano pochi passaggi:

  1. fare un’offerta al proprio pubblico di riferimento
    Gli annunci su LinkedIn sono venduti all’asta perciò la propria offerta compete con quella di altri inserzionisti interessati alla stessa audience.
  2. scegliere il modello di prezzo
    È possibile scegliere fra CPC o CPM oppure, con gli annunci formati messaggio, si paga solo quando il messaggio viene consegnato.
  3. tenere sotto controllo i costi
    È possibile impostare il budget, l’offerta e la durata della campagna: si può iniziare con il budget che si vuole e sospendere gli annunci in qualsiasi momento.

Novità marketing su LinkedIn: il Business Manager

Il marketing su LinkedIn si è arricchito di un nuovo strumento: il suo Business Manager che riunisce le funzioni di Campaign Manager e LinkedIn Pages in un’unica dashboard. È progettato per semplificare i processi grazie ad una gestione centralizzata degli account, dei segmenti di pubblici e delle pagine aziendali. Viene anche centralizzata la procedura di gestione dell’accesso di persone o partners.

In più, puoi anche connettere il tuo Business Manager con quello di un’altra organizzazione, come i tuoi clienti o agenzie e condividere l’accesso al tuo account pubblicitario e alle tue pagine, ma mantenendo la proprietà.

Per iniziare a settare il tuo Business Manager per fare marketing su LinkedIn, queste sono le prime azioni da fare:

  1. creare il Business manager
  2. invitare gli admin del tuo Business Manager tramite la loro mail e puoi scegliere il ruolo da assegnargli tra amministratore, dipendente o collaboratore
    Le persone che hai invitato, devono accettare il tuo invito e se per sbaglio non arriva (può succedere) rimandaglielo. Dopo aver accettato l’invito si genererà un profilo Business Manager per quel profilo che sarà usato per accedere alle pagine e agli account pubblicitari del Business Manager.
  3. aggiungere l’account pubblicitario tramite l’ID dell’account pubblicitario (usa questa opzione se la tua azienda è proprietaria)
  4.  aggiungere le pagine
    Se la pagina appartiene alla tua azienda clicca su aggiungi pagina, se la pagina è di un’altra azienda e non hai il loro Business Manager, seleziona l’opzione richiedi accesso (chiedigli quindi di darti l’accesso tramite una partnership tra Business Manager)
  5. controllare gli accessi e invita gli utenti rimasti
    Se accedi di nuovo a persone, vedrai che sotto a “ruolo” si trova un ruolo chiamato “Needs Review”, che mostra le persone che avevano accesso agli account pubblicitari e alle pagine prima che tu li avessi aggiunti al Business Manager, ma che non sono ancora state invitate a questo. Ai dipendenti esistenti, devi dare accesso al tuo Business Manager. Puoi anche eliminare le persone che non sono più necessarie. Invece, per le persone non appartenenti alla tua azienda, suggeriscigli di crearsi un Business Manager e dagli accesso al tuo tramite partnership.
  6. aggiungere un partner andando nella sezione apposita e inserendo l’ID dell’azienda che vuoi aggiungere.
    Entrambe le aziende, sia la tua che l’altra, devono aver settato il Business Manager per poter permettere le partnership (puoi farlo solo se sei amministratore). Da questa sezione puoi scegliere quale account pubblicitario o pagina condividere con il partner, cliccando su condividi account pubblicitario. Una volta che hai condiviso gli account pubblicitari con i partner puoi assegnare i ruoli. Sempre nella sezione partner, sotto la voce “condivisi con te”, puoi vedere tutti gli account pubblicitari o le pagine che il tuo partner ti ha condiviso. I tuoi amministratori possono così aggiungere persone ai vari account pubblicitari e pagine condivise.
  7. gestire gli accessi
    Cambiare i compiti assegnati nel Business Manager, controllare un accesso individuale attraverso gli account pubblicitari e le pagine, aggiungere o rimuovere una persona da molti account pubblicitari o pagine in una sola volta. Puoi anche vedere tutti gli account e pagine alle quali un utente ha accesso e che ruolo ricopre. Puoi modificare gli accessi che ha questa persona in diversi account e pagine. Clicca su revoca accesso per rimuovere qualcuno dagli account, questa persona rimarrà parte del Business Manager ma non avrà più accesso a questi account.

I benefici di poter condividere le audience corrispondenti

Se fai marketing su LinkedIn saprai già cosa sono le audience corrispondenti, ma forse non sai che grazie al Business Manager potrai condividerle sul tuo profilo personale o aziendale, usarle in una campagna e condividerle anche con un’altra azienda.

Quando condividi un’audience, gli account pubblicitari con i quali l’hai condivisa la vedranno nella pagina delle audience corrispondenti nel Campaign Manager e potranno usarla nelle loro campagne.

Alma Digital è un’agenzia di web marketing specializzata in social media come LinkedIn

In Alma Digital ci occupiamo di strategia digitale e web marketing per i social media come LinkedIn. Uno dei nostri servizi principali consiste nella definizione di piani editoriali efficaci per accrescere la community dei nostri clienti sui principali Social Network.

Tieniti aggiornato per le prossime uscite e contattaci per parlarci del tuo progetto!

Author avatar
Serena Vallazza
Sono appassionata di marketing, comunicazione e promozione. Dopo la laurea in lingue e culture per il turismo ho frequentato un corso professionale in marketing digitale.