Quando impostare una strategia di marketing per lanciare un nuovo prodotto

Nel lancio di un nuovo prodotto o di una nuova azienda sul mercato è fondamentale definire un piano di marketing efficace, che tenga in considerazione il pubblico di riferimento, la proposta di valore e il budget a disposizione dell’azienda.

Infatti, delle azioni poco studiate e organizzate portano facilmente ad un esborso economico importante, che sempre meno aziende possono affrontare.

Ma come si realizza una strategia di marketing che porti i migliori risultati possibili minimizzando il tempo e il denaro investito nella comunicazione?

Prima di parlare di canali di promozione e comunicazione, facciamo un passo indietro.

Nessuno vuole perdere tempo e denaro per progettare, creare e promuovere un prodotto o servizio che nessuno desidera. Risulta quindi indispensabile, a monte di ogni ragionamento di marketing, definire con chiarezza:

  • Che bisogno andrò a soddisfare con questo prodotto?
  • Qual è il mio pubblico potenziale?
  • Qual è la mia proposta di valore nei confronti dei clienti che mi differenzia dai competitor?

Trovare delle risposte precise e coerenti a queste domande è il primo passo verso la definizione dello sviluppo del prodotto e del processo di marketing.

Forse ti starai chiedendo cosa c’entra ora lo sviluppo prodotto con il marketing… il problema, spesso, sta proprio lì.

Ci si inizia ad affacciare al tema marketing e feedback dai clienti quando il prodotto è già pronto per essere venduto, mentre le informazioni che possono derivare da uno studio di marketing preliminare posso aiutare le aziende a sviluppare prodotti in maniera più efficiente.

Considerare e prevedere a chi, come e perché venderai il tuo prodotto è un processo che deve partire al momento dell’ideazione stessa del prodotto.

Infatti, già durante la fase di prototipazione del prodotto, è buona prassi eseguire piccoli esperimenti di comunicazioneper:

  • verificare se il bisogno che hai individuato sia reale;
  • testare l’interesse verso il tuo prodotto su due segmenti diversi di pubblico.

Questi sono solo due esempi di interventi che possono portarti ad una migliore efficienza nella costruzione della tua offerta e quindi ad un risparmio di risorse strategiche e, di conseguenza, ad un minor rischio di fallimento.

Tutto questo si traduce con un atteggiamento orientato al mercato, sia per coglierne i dettagli meno superficiali, sia per prevederne l’evoluzione per anticipare la concorrenza o migliorare la profittabilità della propria azienda.

Individuare un bisogno insoddisfatto prima della concorrenza ti permette di aprire nuovi mercati e godere di una posizione predominante più a lungo.

Fai attenzione, però, a non pretendere di accontentare tutti. Individuare un bisogno non significa sviluppare prodotti o servizi che diano una risposta uguale per tutti i segmenti di pubblico.

Trova la tua nicchia di mercato e cerca di costruire attorno a questa un prodotto su misura in modo che non ci sia spazio per altri competitor.

I vantaggi che derivano dal lavorare sulle nicchie di mercato sono molteplici.

Innanzitutto, registrerai dei tassi di conversione migliori rispetto alla media di mercato. Perchè? Perchè una proposta generica attira molte persone disinteressate, mentre una proposta specifica ne scarta molte a priori, ma quelle estremamente in linea con l’offerta manifesteranno interesse superiore e maggiore coinvolgimento.

La nicchia, inoltre, ti permette di sviluppare know how specifico in pochissimo tempo, permettendoti di emergere rapidamente come esperto del settore.

Infine, ma non meno importante, avrai dei clienti molto più fidelizzati perchè la tua proposta di valore coincide con le loro aspettative e il tuo prodotto è stato creato su misura sulle loro esigenze.

Se riesci a fare tutto questo in maniera precisa potrai ridurre al minimo la tua spesa in comunicazione e marketing: ti basterà far sapere ai potenziali clienti che ci sei e poi saranno loro ad avvicinarsi al tuo prodotto e servizio, senza dover effettuare campagne onerose di acquisizione.

Vuoi saperne di più? Qui trovi delle interessanti slide che abbiamo utilizzato recentemente per una formazione sul tema “Definizione del cliente e del prodotto”.